Premessa del Dirigente Scolastico

 

La scuola in una società post-materialista costituisce la risorsa primaria per il paese. La prima condizione che essa deve offrire ai cittadini è l’uguaglianza e il diritto di tutti  e di ciascuno di sviluppare ed ampliare  il  proprio potenziale soggettivo e personale.

In una prospettiva democratica e partecipativa alla “comunità umana” il capitale  immateriale, intangibile del pensiero è l’investimento primario rispetto al passato su cui costruire le fondamenta delle sfide future delle nuove generazioni. L’importanza della preparazione culturale ma con più vigore  direi  la necessità di dotare i ragazzi di strumenti “potenti” per costruire il proprio personale progetto di vita, chiama in causa  ogni agenzia educativa  (famiglia - scuola - istituzioni)  per un intervento  formativo intenzionale costante e continuo che non rimanga mera utopia.

La traduzione di un progetto curricolare che assicuri un quadro di conoscenze nonché  di competenze  finalizzate a  sollevare e ad incidere contemporaneamente  sui percorsi di apprendimento,  si concretizza  nell’acquisizione da parte dei ragazzi della capacità di non  subire acriticamente  i codici, i messaggi e ogni  incipit  proveniente dall’esterno e dal mondo globalizzato. 

Il rischio di omologazione delle giovani menti è forte  in una realtà che tende sempre  più a livellare le coscienze, ma può sicuramente essere evitato  dagli strumenti che la scuola possiede per esercitare il suo  ruolo  decondizionante. La scuola, infatti,  se da un lato dà, trasmette,  attraverso  la conoscenza e la cultura,  dall’altro  libera  e solleva l’humanitas di ognuno mediante le  azioni educativo-didattiche, orientate al pieno sviluppo di ogni dimensione della persona. Il diritto di cittadinanza  si costruisce e si esercita proprio in una comunità  di ricerca,  dialogica viva e  attiva  in cui le  relazioni  orientano i ragazzi a decentrarsi verso l’alterità per  arricchirsi  di  un orizzonte di  senso che è proprio luomo.  

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

                       Dr.SSA SIMONA FERRETTI